Tecnica di mascheratura dei capelli in Corel® PHOTO-PAINT™ X6/X7

di Stefan Lindblad

Una delle cose che molti utenti desidera più spesso di imparare a usare con una certa padronanza è probabilmente la tecnica di mascheratura dei capelli. Acquisendo familiarità con questa funzione, è possibile gestire facilmente la maggior parte delle tecniche di mascheratura. Utilizzando Corel PHOTO-PAINT X7, mostrerò un metodo di mascheratura dei capelli in un'immagine. Questa tecnica, nella quale userò Grayscale Lens Object, funziona anche con le versioni X5 e X6. Se si sta utilizzando una versione precedente alla X5, non sarà possibile utilizzare Grayscale Lens Object.

Ai fotografi che lavorano con il fotoritocco o agli utenti che devono scegliere uno sfondo sul quale collocare la persona fotografata, suggerisco di usare uno sfondo neutro. In questo modo i capelli potranno davvero risaltare. Ma come sappiamo bene, non sempre è possibile. In questo esempio, userò una foto con uno sfondo neutro e un'immagine di alta qualità di almeno 300 dpi. Con qualunque formato si lavori, RAW, TIFF o JPEG, se si vogliono ottenere risultati professionali, è necessario usare un'immagine ad alta risoluzione. Io salvo sempre l'immagine in formato .CPT prima di fare qualsiasi cosa.

Passaggio 1.

In questa esercitazione, creerò una maschera dell'intera figura presente nella della foto trasformando il mio soggetto in una figura nera su uno sfondo bianco. Per poterlo fare, devo scurire la persona il più possibile. E quando successivamente invertirò il nero in bianco, lo sfondo bianco diventerà nero. In questo modo sarà più facile catturare tutti i capelli da tenere. All'inizio può sembrare un po' contraddittorio, ma diventerà più chiaro andando avanti. Iniziamo a scurire il nostro soggetto.

La qualità dell'immagine è fondamentale per il risultato finale, per questo occorre usare una foto ottimale e nitida. Seguendo correttamente tutti i passaggi, la procedura sarà piuttosto veloce e il risultato eccellente.

Passaggio 2.

Ho attivato la finestra mobile Oggetti (Finestra > Finestre mobili > Gestore oggetti o CTRL+F7) e la finestra mobile Canali (Finestra > Finestre mobili > Canali o CTRL+F9).

Comincio utilizzando la finestra mobile Canali come guida di contrasto e faccio clic sui livelli oggetto rosso, verde e blu per vedere quale offre il migliore contrasto. Per questa immagine è l'oggetto canale blu.

Dato che la finestra mobile Canali non mi serve più, la disattivo con il pulsante Personalizzazione rapida nel riquadro Finestre mobili.

Nella finestra mobile Oggetti, creo prima un oggetto Grayscale Lens (Oggetto > Crea > Nuova lente > Scala di grigi), e scelgo la barra di scorrimento Blu, la trascino a sinistra per rendere l'oggetto il più scuro possibile.

E se devo aggiungere altro contrasto, posso regolare uno degli altri dispositivi di scorrimento del colore.

Devo fare attenzione a non eliminare i capelli più sottili, quindi sposto lentamente i dispositivi di scorrimento, posizionandoli sui valori più scuri fino ad arrivare al limite prima di eliminare i dettagli della capigliatura. Non applico un nero totale, ma il contrasto lo renderà più scuro.

Passaggio 3.

Una volta terminato, uso l'oggetto Ottimizzazione contrasto (Oggetto > Crea > Nuova lente > Ottimizzazione contrasto) con delicatezza, trascinando i dispositivi di scorrimento per scurire l'immagine e controllando sempre i dettagli per accertarmi di lasciali intatti. Per questa specifica immagine, sono riuscito a trascinare Ritaglio valore input a sinistra su circa 158. Quindi ho selezionato OK.

Prima di proseguire, consiglio di duplicare l'oggetto Sfondo della foto. (Clic con il pulsante destro dei mouse sull'oggetto Sfondo > Duplicata).

Passaggio 4.

Andando avanti, uso altri strumenti ideali per rendere l'immagine più luminosa o più scura, ma assicurandomi sempre di mantenere anche i dettagli più minuziosi.

Nella Casella degli strumenti, seleziono lo Strumento Effetti > la categoria Brush Selector > Schiarisci/Scurisci, e inizio con Schiarisci > Schiarisci luci.

Utilizzando lo strumento sulle aree bianche, posso avvicinarmi moltissimo al contorno della persona senza danneggiarlo troppo. E poiché lo sfondo è già abbastanza chiaro, è ancor più facile, visto che non devo lavorare troppo sullo sfondo. Utilizzando eccessivamente l'effetto Schiarisci, potrei modificare troppo i capelli. Per questo consiglio di schiarire piano piano con lo strumento invece di applicare pennellate, preferibilmente con una tavoletta grafica e una penna.

A questo punto, verifico che le impostazioni predefinite dello strumento siano adatte al risultato che voglio ottenere. Per ottenere un risultato più preciso, scelgo un pennino e le impostazioni più adatte. In genere, le impostazioni predefinite vanno bene. Occorre anche ricordare che quando si lavora con gli strumenti Schiarisci e Scurisci, ciascuna pennellata che si applica, sovrapponendola a quelle precedenti, influisce anche su queste ultime.

Passaggio 5.

Una volta terminato di lavorare sulle alte luci, uso l'effetto Schiarisci > Scurisci ombre per scurire le aree scure e intensificare i contorni della persona. In questo modo, andrò a modificare le aree scure invece di quelle chiare e bianche. Dato che non voglio ottenere un effetto così definito nelle aree principali della figura, uso il tradizionale Strumento Grafica pittorica (Casella degli strumenti > Strumento Grafica pittorica), quindi applico il nero. Poi uso di nuovo gli strumento Schiarisci e Scurisci. Per fare maggiore attenzione, cambio il valore dell'intensità dell'effetto ombra nella Barra delle proprietà in modo che l'ombra non risulti troppo forte. L'impostazione predefinita è -50, quindi applico un'intensità di circa -23. Il valore dipende ovviamente dalla qualità e dal tipo di foto.

È meglio applicare Scurisci ombre pennellata su pennellata nelle aree particolarmente delicate, dato che è molto facile danneggiare le aree più piccole, come i capelli. In poche parole: meglio non calcare la mano ed essere delicati, per ottenere risultati ottimali.

Passaggio 6.

Quando ho quasi terminato, mi piace fare un altro controllo per assicurarmi di non aver dimenticato niente utilizzando gli strumenti scurisci e schiarisci, cosa che in seguito potrebbe creare problemi. A volte miglioro ulteriormente i dettagli riapplicando gli strumenti.

Per questa esercitazione, uso il vecchio trucco di invertire i colori dell'immagine, selezionando l'oggetto Inverti lente (Oggetto > Crea > Nuova lente > Inverti). In questo modo emergono tutti i principali errori. Se necessario, scurisco e schiarisco ancora una volta nella modalità Inverti lente

Passaggio 7.

Finalizzazione. Una volta terminato, creo semplicemente una Maschera della figura (Casella degli strumenti > Strumento Maschera bacchetta magica). Ho creato la maschera per questa immagine selezionando uno strumento Maschera e nella Barra delle proprietà seleziono la Modalità additiva (il verde + icona), e imposto il livello di tolleranza su 30, adatto alla mia immagine.

Alla fine, ritaglio e incollo la Maschera sulla foto originale (Incolla > Incolla come nuova selezione), e taglio la persona nella foto originale, quindi la incollo in un'altra immagine.

Il lavoro è finito.

Nota importante

Occorre sempre ricordare che migliore è la qualità della foto originale e più attentamente si segue la procedura, migliore sarà il risultato finale. Soprattutto quando ala fine si usa lo strumento Maschera per catturare i dettagli più minuziosi dei capelli. Può sembrare tutto ovvio, ma è facile commettere errori quando si esagera nell'applicazione degli strumenti e un'immagine a cattiva o bassa risoluzione scurisce e schiarisce troppo i capelli, dando origine a una maschera di bassa qualità. Con pazienza e una mano ferma si potranno ottenere risultati fantastici.